USA, pressione sul Congresso per limitare privacy e net neutrality

I principali fornitori di servizi Internet degli Stati Uniti, appoggiati da politici repubblicani, sono sul piede di guerra contro privacy e neutralità della rete.

I grandi gruppi industriali che gestiscono l’erogazione del servizio internet, tra cui AT&T, Verizon e Comcast, USTelecom hanno infatti chiesto ai leader del Congresso di abolire le regole di tutela dei consumatori introdotte lo scorso ottobre in materia di privacy.

I lobbisti del settore che rappresentano gli Internet Service Provider contano sull’appoggio di Ajit Pai, recentemente nominato a capo della Federal Communications Commission dal presidente Trump. Pai, repubblicano ed ex avvocato di Verizon, ha promesso di annullare le regole sulla neutralità della rete e numerose norme a tutela dei consumatori approvate dal suo predecessore, Tom Wheeler. Pai si e’ impegnato a “rimuovere normative obsolete e superflue” imposte sui fornitori di servizi Internet.

Le regole introdotte ad ottobre prevedono che i provider di servizi internet non possano avere accesso ai dati di navigazione dei loro clienti usati per profilare gli utenti e fare profitto su dati personali venduti a fini commerciali. Inoltre garantiscono che tutti gli utenti della rete abbiano la stessa priorità nell’allocazione dello spazio di banda.

Leggi l’articolo originale Congress Pressured to Rescind FCC Privacy Rules

Fonte: Inside Sources | di Giuseppe Macri

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL