Le telecamere che sanno chi sei

La tecnologia per il riconoscimento facciale è tra quelle in più rapida evoluzione, con conseguenze che, a seconda dei punti di vista, possono essere positive o sinistre.

Secondo un rapporto del Georgetown Law Center, circa la metà degli adulti statunitensi – più di 117 milioni di persone – hanno il proprio volto registrato in una database di riconoscimento facciale di qualche tipo. La Electronic Frontier Foundation descrive questo dato come come “un reale e immediata minaccia “per la privacy.

E non a caso: mentre la National Security Agency, l’agenzia di spionaggio elettronico americana, raccoglie e scannerizza ormai da anni immagini facciali, la città di New York ha recentemente deciso di installare dispositivi per il riconoscimento facciale su ponti e tunnel con il fine di identificare tutti i volti dei passanti.

Leggi l’articolo originale Smile, you’re on camera, and it knows who you are

Fonte: BBC News | di Mark Smith

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL