La strategia dei Repubblicani per soffocare la privacy

I Repubblicani nel Congresso erano coscienti che il loro piano era potenzialmente esplosivo; l’intenzione era quella di soffocare i regolamenti sulla privacy mettendo a disposizione dei fornitori di Internet, come Comcast e AT & T, la possibilità di memorizzare e vendere le storie di navigazione dei clienti senza il loro consenso esplicito.

Quindi, dopo settimane di discussioni a porte chiuse su chi avrebbe preso l’iniziativa – se la Camera o il Senato – i Repubblicani si sarebbero accordati per portare avanti una strategia segreta, secondo quanto rivelano fonti di Capitol Hill e i lobbisti coinvolti nella trattativa. Mentre la nazione era distratta dalla votazione in corso alla Camera per abrogare l’Obamacare, i senatori repubblicani avrebbero previsto un voto per cancellare le norme di protezioni sulla privacy.

Il 23 marzo il provvedimento è stato approvato con una votazione conclusasi con un 50-48. Cinque giorni dopo, la maggioranza dei repubblicani della Camera ha votato a favore, inviandolo alla Casa Bianca, dove il presidente Trump ha firmato il disegno di legge all’inizio di aprile senza cerimonie o commenti pubblici.

Leggi l’articolo originale How Congress dismantled federal Internet privacy rules

Fonte: The Washington Post | di Kimberly Kindy

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL