Xiaomi sa cosa fai con lo smartphone?

Chi crede che le app presenti nel Play Store Android memorizzino i nostri dati personali non è sicuramente un utente sprovveduto.
Capita infatti che queste clausole vengano accettate, più o meno consapevolmente dall’utente, prima che l’app/gioco si avvii per la prima volta. In questo articolo affronteremo il delicato argomento della privacy legato al colosso tech Xiaomi. È stato rivelato che anche alcune app di Xiaomi archivino i dati e quindi le informazioni riservate degli utenti.
Gabriel Cirlig è il ricercatore di sicurezza informatica. Dalle sue indagini ha scoperto che il suo Redmi Note 8 stava memorizzando delle informazioni. A peggiorare le cose, tutte le informazioni sono state inviate ai server remoti ospitati da Alibaba e apparentemente noleggiati da Xiaomi. Vediamo se Xiaomi è sicura sotto il profilo della privacy e tutela dei suoi utenti….

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL