Whistleblowing e decreto adeguamento GDPR. Elevate misure di sicurezza per chi segnala illeciti

Tra le novità di maggior rilievo contenute nel decreto di adeguamento della normativa italiana al GDPR, si evidenziano quelle contenute nel citato articolo 2-undecies il quale prevede, appunto, la limitazione all’esercizio dei diritti dell’interessato qualora ne possa derivare un pregiudizio effettivo e concreto.

L’accesso ai dati personali contenuti o connessi a segnalazioni di operazioni sospette di riciclaggio o di illeciti (whistleblowing) può avvenire solo se vengono garantite specifiche misure di sicurezza ovvero con l’autorizzazione del Garante Privacy.

Leggi l’articolo originale Privacy, massima tutela per chi segnala illeciti

Fonte: Italia Oggi | di Fabrizio Vedana

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL