Videosorveglianza studenti durante le verifiche. Il quesito di Giuseppina

La domanda ci giunge da Giuseppina R. Al quesito risponde la dott.ssa Francesca Zuccari, DPO at MBS. 

Quesito

Salve, è vero, siamo in situazione di emergenza, ma possono i docenti videosorvegliare gli studenti durante le verifiche?

Giuseppina R.

Risposta

Gentile Giuseppina, le difficoltà del momento ci hanno fatto avvicinare ad una realtà fino ad ora a noi sconosciuta, quella dell’e-learning. Dobbiamo supportare questo tipo di didattica e cercare di garantire al massimo i diritti dei nostri studenti ed un regolare svolgimento delle lezioni con esami annessi. La videosorveglianza non va in alcun modo a ledere con il diritto sulla privacy in quanto è compito del docente che le verifiche di esame si svolgano in assoluta trasparenza e correttezza. Pertanto, è necessario che durante l’esame lo studente predisponga l’utilizzo di audio e video al fine delle garanzie suddette.

Esistono, per esempio, rigide vigenze nel caso delle lezioni online, ma riguardano più che altro la profilazione dei dati tramite la registrazione delle lezioni. In questo caso, ai sensi dell’articolo 22 del GDPR, le piattaforme devono sempre chiedere il consenso per il trattamento dei dati, anche di quelli vocali. Possono essere addirittura memorizzate anche la cronologia delle attività, i dati di geolocalizzazione dei vari dispositivi usati, i dati dei contatti con i quali comunichiamo e i video che guardiamo. Ricordiamo comunque che se le misure di sicurezza sono idonee, l’utente non corre particolari rischi.

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL