Videointervista a Giuseppe Busia: ‘Con nuovo Registro Opposizioni consensi azzerati’

“Chi si iscriverà al nuovo Registro Pubblico delle Opposizioni potrà richiedere la cancellazione tutti i consensi dati in passato”.

Questa è la prima novità illustrata nella videointervista da Giuseppe Busia, Segretario Generale Autorità Garante privacy, in merito al Registro Pubblico delle Opposizioni, che entro fine anno sarà ampliato alle numerazioni mobili in base legge approvata a dicembre del 2018

Il Registro Pubblico delle Opposizioni è gestito dalla Fondazione Ugo Bordini, per conto del Ministero dello Sviluppo economico. Il mandato del Mise alla Fondazione è anche esplorare l’utilizzo di nuove tecnologie, fra cui la Blockchain, per rendere più efficiente, economico e affidabile la gestione del Registro.

“In attesa di conoscere in maniera più approfondita il prototipo ‘Decentralized Robinson List’ della Fondazione Ugo Bordoni”, ha risposto Busia alla nostra domanda, nel corso della videointervista, “la blockchain dovrà garantire che i consensi espressi dagli utenti, che sono dati personali, vengano protetti e non rimangano per sempre nella storia della blockchain”. “Allo stesso tempo”, ha aggiunto, “potrebbe essere utilizzata la stessa tecnologia per colmare alcune lacune della legge, in particolare non si ha un Registro Pubblico delle Opposizioni chiaro, visibile ed impegnativo per i call center sulle campagne promozionali e sui numeri delle utente che utilizzano. Se questo sistema sarà reso trasparente, anche con la blockchain, accrescerà il rispetto dei diritti degli utenti e consentirà al Garante Privacy di intervenire, rispetto ai reclami, e di sanzionare gli operatori che praticano il telemarketing selvaggio”, ha concluso Giuseppe Busia.

Fonte: Key4biz | di Luigi Garofalo

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL