Tutto quello che Amazon sa di noi. E la privacy?

Tantissimi sono i dati che Amazon raccoglie su di noi a ogni acquisto che facciamo: a partire dai movimenti del mouse, i gusti personali, i soldi disponibili per gli acquisti fino a richiedere informazioni sullo stato delle finanze alle agenzie di credito.

Dove hai abitato in passato? Qual è il tuo orientamento politico? Quali sono le tue preferenze quando si parla di sex toys? Quanto sei di sinistra? Quanti soldi hai? Ecco, chiunque ami parlare pubblicamente di cose del genere può continuare a fare acquisti su Amazon senza esitazioni. Tutti gli altri dovrebbero almeno pensare a quello che rivelano casualmente al noto rivenditore online.

Amazon, infatti, ti conosce meglio di quanto ti aspetti. Certo, è scontato che sappia l’indirizzo postale e il numero della tua carta di credito — altrimenti, quando fai acquisti, come farebbero i pacchi ad arrivarti a casa? Il problema è che gran parte delle persone non è a conoscenza di quali e quanti dati vengono divulgati attivamente. In poche parole, quello che Amazon sa di te va ben oltre ciò che pensi.

Ovviamente Amazon deve indicare le ragioni per cui raccoglie dati e lo deve fare all’interno di un quadro legale, ma quasi sempre la formulazione dell’informativa sulla privacy è talmente dettagliata e contorta che quasi nessuno la legge davvero. E, spesso, l’azienda non spiega esattamente come utilizza le informazioni che raccoglie. Per questo, possiamo dire solo cosa potrebbero sapere su di te teoricamente.

Per comprendere meglio come Amazon ci cataloga, ho analizzato tutta l’informativa dell’azienda sulla privacy e ho chiesto ad un esperto cosa significano i vari punti e quanto potrebbero essere pericolosi.

L’impronta digitale del tuo browser

Appena apri la pagina di Amazon con il tuo browser, stai probabilmente dicendo all’azienda chi sei. Anche se non hai ancora effettuato l’accesso con il tuo account Amazon o immesso il tuo nome, anche se stai navigando con il tuo cellulare o con un IP diverso e anche se elimini costantemente i cookie, il tuo browser lascia un’impronta che comprende versione del software, sistema operativo, plug-in installati, fuso orario impostato e così via.

Il numero di queste caratteristiche, infatti, è spesso così elevato da lasciare una vera e propria impronta digitale durante la navigazione. In altre parole: anche senza il tuo nome, Amazon si fa un’idea di te. Diciamo che è un po’ come girare in città con un cappuccio di una felpa che ha una toppa molto riconoscibile.

La tua cronologia completa

Amazon non solo sa quello che hai comprato nel corso degli anni, ma anche quello che non hai comprato: l’azienda salva e analizza tutti i prodotti e le pagine che hai visitato, anche se poi non hai comprato niente. Comprese tutte le cose che erano troppo costose o troppo imbarazzanti per premere “acquista.”

Steffen Staab, professore di informatica e ricercatore presso l’università di Coblenza, ha paragonato Amazon a qualcuno che ti osserva perennemente mentre fai shopping. “Voglio davvero che uno sconosciuto stia dietro alle mie spalle mentre compro cose private, legate alla mia vita sessuale?” ha detto quando l’ho contattato.

Ovviamente, anche i dipendenti di un sexy shop possono vedere cosa porti alla cassa, ma almeno non possono sapere cos’hai guardato nel frattempo, non prendono appunti e non sanno nemmeno cosa hai già visto o comprato in altri sexy shop.

Qualsiasi numero di telefono che hai usato per contattare Amazon

Non è necessario digitare il tuo numero di telefono attivamente nel tuo account di Amazon per far sì che l’azienda lo inserisca nei propri database: basta anche solo avergli fatto una telefonata mezza volta. Tra le cose che Amazon salva e analizza ci sono, infatti, anche i “numeri di telefono che hai usato per chiamare il servizio clienti.” Hai mai chiamato il servizio clienti dal lavoro? Bene, probabilmente Amazon conosce quel numero.

Leggi l’articolo originale Nove cose che Amazon sa su di te — e che non pensavi potesse sapere

Fonte: Motherboard | di Sebastian Meineck

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL