Trasferimento dati Ue-Usa, super multa in arrivo per Meta

Lunedì l’Irlanda punirà la società per non aver protetto gli utenti di Facebook, visto che le norme americane non garantiscono tutele comparabili a quelle Ue. La sanzione potrebbe arrivare al 4% del fatturato. 

Meta non avrebbe protetto i dati personali degli utenti europei di Facebook. Continuando a trasferirli negli Stati Uniti dove l’Nsa, cioè i servizi di intelligence, ha la possibilità di accedervi senza garanzie paragonabili a quelle esistenti in Europa. È questa la motivazione con cui lunedì l’autorità per la privacy irlandese, Paese dove il colosso dei social ha il suo quartier generale Ue, comminerà a Meta una multa record, che secondo indiscrezioni raccolte da Bloomberg potrebbe superare quella da 746 milioni di euro inflitta nel 2011 dal Lussemburgo ad Amazon…

Leggi l’articolo completo su abbonamento. 

 

Fonte: Repubblica.it | di Filippo Santelli

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL