Spyware Pegasus, il Parlamento europeo vuole chiarezza

A seguito dello scandalo che ha coinvolto lo spyware Pegasus, il parlamento avvia una commissione d’inchiesta. 

In pochi casi al Parlamento europeo sono state istituite commissioni d’inchiesta come quella messa in piedi lo scorso aprile. Il suo obiettivo sarà “indagare sull’uso di Pegasus e altri spyware”. Pegasus è il nome del software spia prodotto dall’azienda israeliana Nso e venduto ai governi per fare indagini contro la criminalità e il terrorismo, come ribadisce sempre la stessa società. Il software è utilizzato anche da molti Paesi dell’Unione, ufficialmente per questo scopo. Ma il ritrovamento di Pegasus negli smartphone di giornalisti, politici e funzionari di alcuni Stati europei, emerso grazie a un’inchiesta giornalistica transnazionale chiamata Pegasus Project e a sviluppi successivi, ha generato scandalo e preoccupazione.

Fatta eccezione per l’estrema destra, la commissione d’inchiesta sembra poter contare sul sostegno di tutti i gruppi parlamentari. Lo stesso non si può dire degli Stati membri…

Leggi l’articolo completo.

Fonte: guerredirete.it | di Rosita Rijtano

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL