Social network: le linee guida dell’EDPB per provider e utenti

Il Comitato europeo per la protezione dei dati emana delle linee guida sui potenziali rischi per i diritti e le libertà delle persone derivanti dall’uso dei social network.

L’European Data Protection Board ha rilasciato delle nuove linee guida per definire ruoli e responsabilità dei provider dei social media e degli utenti.

L’offerta di servizi di targeting è parte integrale del business model dei social media provider e coinvolge principalmente tre attori: i provider, i targeter e gli utenti. Il targeting consente ai “targeter”, persone fisiche o giuridiche, di comunicare messaggi specifici agli utenti dei social media al fine di promuovere interessi commerciali, politici o di altro tipo. Una caratteristica distintiva del targeting è l’adattamento percepito tra la persona o il gruppo target e il messaggio che viene trasmesso. L’assunto di base è che migliore è l’adattamento, maggiore è il tasso di ricezione e quindi più efficace è la campagna di targeting.

Continua a leggere qui.

Fonte: altalex.com | di Marco Martorana

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL