Smartglasses di Facebook e Luxottica: recensione

Caratteristiche tecniche e implicazioni per la data protection degli smart glasses. 

Dopo un’iniziale reticenza, ho provato gli smart glasses, gli occhiali connessi che Facebook ha sviluppato insieme a Exilor Luxottica, l’azienda italiana che produce i Rayban, occhiali iconici degli anni ’80, che dopo una leggera flessione, sono ritornati prepotentemente sul mercato e sui nasi di tutto il mondo ormai da molti anni.

La gentilissima commessa del Rayban Store mi ha fatto provare vari modelli: dal classico Wayfarer nero con lenti da sole o finte da vista, a quelli con forme più arrotondate alla Harry Potter (i miei preferiti) a colori più trendy, come un blu scuro o un verde tenente al grigio. I prezzi variano da 309,00 euro del modello base, fino agli oltre 600,00 in caso di lenti da vista: vista la particolare tecnologia inserita nelle stanghette, chi ha bisogno di correzione refrattiva non può farseli fare dal proprio ottico, ma deve necessariamente commissionarle al momento dell’acquisto…

Leggi l’articolo completo.

Fonte: Diritto.it | di Luisa Di Giacomo

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL