Privacy negli Enti locali, come adeguarsi in vista del Gdpr

Con l’entrata in vigore del nuovo Regolamento europeo sulla Data protection, tutte le Pubbliche amministrazioni devono adeguarsi. Nei Comuni la responsabilità ultima cadrà sul titolare ovvero il sindaco.

Entro il prossimo 25 Maggio tutte le Pubbliche Amministrazioni devono adeguarsi al nuovo Regolamento europeo sul trattamento dei dati.

Il percorso di attuazione nei Comuni, la cui responsabilità ultima cade sul titolare ovvero il Sindaco,  presenta molteplici  difficoltà:

  • ricognizione e valutazione delle attuali misure di sicurezza a tutela della privacy (normative, organizzative e tecnologiche);
  • formazione obbligatoria di tutti i dipendenti che trattano dati personali;
  • nomina e formazione obbligatoria di una nuova figura professionale, interna o esterna all’Ente, indicata come il Responsabile della Protezione dei Dati (RPD);
  • procedure e tecniche di attuazione efficace del Regolamento UE 679/2016.

Vista la complessità e l’importanza di questo adempimento, Ancitel ha ideato un Servizio di formazione e consulenza denominato ELP – Enti Locali e Privacy in grado di supportare l’Amministrazione comunale in tutte le fasi di questo processo di cambiamento.

Per maggiori informazioni sulle azioni da svolgere per adeguarsi al Regolamento Generale per la Protezione dei dati è possibile visitare il sito: www.privacy.ancitel.it

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL