Privacy, emoticon vietati per valutare i lavoratori

Illecito valutare il rendimento lavorativo usando le faccine degli emoticon pubblicati in bacheca.

È illecito il trattamento effettuato attraverso la pubblicazione in bacheca – in violazione degli artt. 5, par. 1, lett. a) e c), 6 e 7 del Regolamento (UE) 2016/679 (cd. GDPR) – di dati relativi a contestazioni disciplinari e valutazioni dei soci lavoratori stessi, espresse con informazioni rese pubbliche in bacheca e con l’uso delle emoticon (le c.d. “faccine” o smile) associate alle fotografie dei lavoratori interessati, era da considerare sproporzionata rispetto al risultato del concorso qualità (denominato “guardiamoci in faccia”) approvato dall’assemblea dei soci. Così ha stabilito la Cassazione civile con la sentenza n. 17911/2022…

 

Leggi l’articolo completo su abbonamento.

Fonte: Altalex

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL