Preservativo high-tech: l’ultima frontiera della privacy è la camera da letto

La caccia ai dati personali e sensibili non conosce confini. Lo schema è sempre lo stesso: un servizio in cambio di dati personali, molto personali nel caso specifico.

Si chiama i.Con il “primo preservativo intelligente del mondo”. A lanciarlo è un’azienda britannica che invita i consumatori ad entrare nel “nel futuro della tecnologia da indossare in camera da letto”.

Il dispositivo, infatti, consiste in un anello munito di sensori che gli uomini possono indossare insieme ad un preservativo.

In questo caso, pero’, il servizio non sarà gratuito visto che i.Con verrà in commercio ad un prezzo di circa 75 dollari.

i.Con permette di monitorare una serie di dati durante l’atto sessuale che, alla fine del rapporto sarà possibile scaricare e visualizzare sul proprio smartphone grazie ad un’apposita app che si collega alla porta USB integrata nell’anello.

Secondo la casa produttrice, British Condoms, gli utenti avranno la possibilità di “condividere i propri dati recenti con gli amici, e con tutto il mondo”

L’azienda promette anche che il dispositivo sarà in grado di prevenire alcune malattie sessualmente trasmesse anche se, in realtà, si tratta di un’affermazione non verificabile perché il prodotto non è ancora disponibile.

Leggi l’articolo originale High-Tech Condom Ring Coming Out To Measure Boink Performance

 

Fonte: The Huffington Post | di Mary Papenfuss

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL