Pegasus, il Garante privacy chiede informazioni

Il Garante privacy ha chiesto informazioni sull’uso del software.

In relazione alle recenti notizie di stampa che hanno fatto emergere un quadro preoccupante riguardo al trattamento di dati personali effettuato attraverso un indebito utilizzo del software Pegasus, il Garante per la protezione dei dati personali ha chiesto alla società che distribuisce il software di comunicare all’Autorità, entro i prossimi 20 giorni:

1) il ruolo che essa riveste rispetto ai trattamenti correlati all’utilizzo di Pegasus;
2) se vi siano, ed eventualmente chi siano, i clienti italiani che utilizzano il software.

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL