Passaporto vaccinati allo studio negli Usa

Aziende high tech e istituzioni governative stanno studiando gli standard tecnologici per il rapido lancio del pass.

Gli Stati Uniti stanno mettendo a punto le modalità per creare una ‘passaporto’ per i cittadini vaccinati contro il Covid-19. Secondo varie fonti però il compito non è facile, e comporta molte questioni da risolvere sia di logistica tecnologica che di privacy: diverse aziende high tech e altre istituzioni governative stanno studiando gli standard da stabilire per l’emissione dei ‘passaporti’.

Si tratterà di un nuovo documento con pesanti influenze sulla vita dei cittadini , sia lavorativa, sociale, di tutti i giorni, che sugli spostamenti anche all’estero. Molti settori dell’industria americana – da quella dei viaggi, dei trasporti, del ristoro – stanno spingendo per lo sviluppo di un sistema di emissione dei ‘passaporti’ uniforme che permetta un ritorno alla normalità anche in considerazione del fatto che vari Paesi nel mondo richiederanno con buona probabilità prova di vaccinazione agli stranieri in arrivo ai loro confini.

Fonte: Ansa

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL