Parcheggi gratis a Genova con autocertificazione, ma è caos privacy

Sospeso il pagamento della sosta per le auto nelle aree blu e isole azzurre gestite da Genova Parcheggi.

“Questa scelta come Comune di Genova è stata presa per cercare di snellire l’afflusso di persone che usano i mezzi pubblici”, ha spiegato il vicesindaco Stefano Balleari. Ma, per poterne usufruire, bisogna mostrare sul cruscotto il modulo con l’autocertificazione che spiega il motivo dello spostamento, consapevole delle conseguenze penali in caso di dichiarazioni false.

Polemiche sul fatto che sul modulo dell’autocertificazione ci siano dati sensibili, come nome, cognome, data di nascita, posto di lavoro, indirizzo di casa e numero di telefono. Questo potrebbe esporre i singoli al rischio di truffe o altri atti illeciti….

Leggi l’articolo completo.

Fonte: Primocanale

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL