Nuove norme privacy cinesi valgono anche per aziende italiane ed europee

A partire dal 1° novembre 2021, è entrata in vigore la Legge Privacy cinese, la quale, oltre ad essere molto similare al GDPR, determina potenziali impatti (di conformità) nei confronti delle imprese italiane ed europee. Ecco quali.

Il Comitato permanente del Congresso Nazionale del Popolo cinese (China’s National People’s Congress Standing Committee) ha approvato, in data 20.8.2021, la (tanto attesa, e ampiamente discussa) “Personal Information Protection Law” (PIPL), la nuova legge in ambito data protection che è entrata in vigore a decorrere dal 1° novembre 2021, e che presenta numerosi elementi in comune con i principi e le disposizioni del Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Innanzitutto, uno dei principali aspetti di contatto tra il GDPR e la PIPL consiste nell’ambito di applicazione extra territoriale…

Leggi l’articolo completo.

Fonte: Quotidiano giuridico | di Gabriele Borghi

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL