L’importanza della formazione nella politica digitale europea

Per sostenere la competitività con Stati Uniti e Asia, l’Europa ha bisogno di realizzare una politica digitale efficiente.

A luglio è iniziato il semestre di presidenza tedesca del Consiglio dell’Unione Europea. Eco – Associazione dell’Industria di Internet, con base in Germania, ma membri da ogni parte del continente, ha stilato alcuni punti chiave da portare a Bruxelles, per l’implementazione di una politica digitale europea. Ricerca, innovazione, istruzione, competitività, e ancora infrastrutture, traffico dei dati, sicurezza e privacy, senza dimenticare start-up e piccole e medie imprese.

Schiacciata tra Stati Uniti e Asia, l’Europa fatica a ritagliarsi un ruolo di spicco nel mondo digitale, ma forse non è ancora troppo tardi.

Continua a leggere qui.

Fonte: lastampa.it | di Luca Indemini

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL