La faccia del bullismo

Padre pubblica su Facebook la foto del figlio tredicenne aggredito e picchiato, senza motivo, da un branco di coetanei.

PICCHIATO E SPUTTANATO – IL PADRE PUBBLICA LA FOTO DEL FIGLIO PESTATO A NAPOLI: ”NON C’È PRIVACY CHE TENGA, NÉ CI DEVE ESSERE VERGOGNA PER CHI SUBISCE. LA VERGOGNA LA DEVONO AVERE I BULLI. VOGLIO CHE LE PERSONE SAPPIANO DI QUESTO PROBLEMA”. E ORA IL RAGAZZINO 13ENNE DIVENTA UN SIMBOLO (leggi articolo)

Fonte: Dagospia

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL