Il GDPR spiegato a un bambino

L’analogia libri-dati

Il primo passo per prepararsi al GDPR è capire cosa ci viene chiesto dalla normativa.
Le regole contenute all’interno del testo del GDPR sono piuttosto complesse. In questo articolo però, cerchiamo di utilizzare un linguaggio capace di rendere il regolamento comprensibile anche a un bambino di 5 anni, quindi, invece di parlare di condivisione di informazioni, illustriamo la maggior parte dei punti chiave del GDPR utilizzando l’analogia della condivisione dei libri.

Per chiunque desideri approfondire la normativa, abbiamo realizzato una pagina interamente dedicata agli step necessari alla compliance GDPR.

 

I principi del GDPR

 

Elaborazione lecita

volte si può voler condividere i propri libri con altri bambini, a volte no. Va bene. Ognuno ha il dirittodi condividere i suoi librise e come vuole. Si può tenere dei libri solo per sé stessi e condividerne solo una parte.
Se però vuoi prendere in prestito con i libri di un altro bambino, allora devi chiedere prima il permesso. Se il bambino dice ““, allora ti è permesso prenderli in prestito. Naturalmente, ciò conta solo se è una scelta reale. Non puoi minacciare di colpirlo se non dice ““, questo non è giusto!

Il GDPR afferma che tutto il trattamento dei dati personali deve essere lecito. L’esempio più semplice di elaborazione legale è quando qualcuno ti autorizza a elaborare i suoi dati, ma ci sono altre circostanze che possono rendere lecito il tuo trattamento, ad esempio se hai bisogno di utilizzare i dati per fornire un servizio che il cliente ha acquistato da te…..

 

Fonte Blog.Tecnosistemi.com. Leggi l’articolo Il Gdpr spiegato ad un bambino di 5 anni

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL