Il capitalismo della sorveglianza: Il futuro dell’umanità nell’era dei nuovi poteri

  • Di Shoshana Zuboff
  • Luiss University Press
  • Data di pubblicazione: ottobre 2019
  • Formato Copertina: Flessibile. Ebook
  • Pagine: 622
  • ISBN 9788861054097 (carta) 9788861054646 (Ebook)
  • Prezzo: € 25,00 (carta) € 14,99 (Ebook)

Il capitalismo della sorveglianza è un libro di saggistica che guarda allo sviluppo di aziende digitali (come Facebook, Google e Amazon), suggerendo come i loro modelli di affari rappresentino una nuova forma di accumulazione capitalista che Zuboff definisce “capitalismo della sorveglianza”.

Zuboff afferma che il capitalismo della sorveglianza si appropria dell’esperienza umana usandola come materia prima da trasformare in dati sui comportamenti. Alcuni di questi dati vengono usati per migliorare prodotti/servizi, mentre il resto diviene un surplus comportamentale privato, sottoposto a un processo di lavorazione avanzato per essere trasformato in prodotti predittivi. Questi prodotti vengono scambiati in un nuovo tipo di mercato, che Zuboff definisce “mercato dei comportamenti futuri”.

Contrariamente al detto secondo cui “se è gratis, il prodotto sei tu”, gli utenti non sono i “clienti” del capitalismo della sorveglianza, ma le fonti del surplus comportamentale, l’oggetto di un’operazione di estrazione della materia prima. I veri clienti dei capitalisti della sorveglianza sono le aziende che operano nel mercato dei comportamenti futuri. Difatti tutto questo sta determinando un’asimmetria senza precedenti della conoscenza e del suo potere, dal momento che i capitalisti della sorveglianza sanno tutto di noi, mentre per noi è impossibile sapere quello che fanno. Il trionfo del capitalismo della sorveglianza secondo Zuboff è stato possibile perché rappresenta un cambiamento senza precedenti (proprio come l’invenzione dell’auto che inizialmente fu definita una “carrozza senza cavalli”), risultando pertanto irriconoscibile. Il saggio si prefigge, dunque, l’obiettivo di dare finalmente un volto a questa nuova forma di capitalismo e renderla visibile ai nostri occhi.

Shoshana Zuboff è un’accademica e scrittrice statunitense. Ha un dottorato di ricerca in psicologia sociale presso l’Università di Harvard e una laurea in filosofia presso l’Università di Chicago. Nel 1981 andò alla Harvard Business School, dove è diventata una delle prime donne di ruolo nella facoltà. Nel 2014 e 2015 è stata membro della facoltà presso il Berkman Center for Internet and Society presso la Harvard Law School.

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL