I rapidi cambiamenti di Twitter mettono in allarme le autorità di regolamentazione

Nelle veloci politiche di rinnovo di Twitter sembra che l’aspetto riguardante la privacy venga trascurato, esponendo così il colosso al rischio di sanzioni.

La frenetica revisione di Twitter sotto il nuovo proprietario Elon Musk sta attirando l’attenzione di politici e autorità di regolamentazione di tutto il mondo, che stanno dicendo all’uomo più ricco del mondo di essere pronti a controllare la sua nuova acquisizione in materia di protezione dei dati, moderazione dei contenuti e diritto del lavoro.

Nei giorni successivi all’insediamento dell’amministratore delegato di SpaceX e Tesla, Musk ha ordinato migliaia di tagli a posti di lavoro e ha modificato una serie di politiche centrali di Twitter, con sede a San Francisco. Ci sono state anche partenze volontarie di alti dirigenti: da mercoledì si sono dimessi il responsabile della fiducia e della sicurezza Yoel Roth, il responsabile della sicurezza informatica…

Leggi l’articolo completo (in inglese).

Fonte: Bloomberg | di Thomas Seal

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL