I contratti cloud della Commissione Ue sotto indagine del Garante europeo

L’Edps sta indagando sul trasferimento extra Ue dei dati personali tramite tecnologie di fornitori made in Usa incaricati da Bruxelles.

Il Garante europeo della protezione dei dati (Edps) ha aperto due indagini sull’uso dei servizi di cloud computing forniti da Amazon e Microsoft alle istituzioni dell’Unione europea, di cui una relativa all’uso di Microsoft office 365 da parte della Commissione. Il Garante vuole verificare che i servizi forniti alle istituzioni siano conformi alla sentenza Schrems II sul trasferimento dei dati personali fuori dal territorio europeo. Secondo il verdetto i dati possono essere trasferiti solo nel caso in cui il paese terzo che li riceve possa garantire realmente un livello di protezione dei dati pari a quello offerto dal Gdpr (Regolamento generale europeo per la protezione dei dati)…

Leggi l’articolo completo.

Fonte: Wired | di Kevin Carboni

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL