Guida autonoma, lo stato dell’arte fra responsabilità e privacy

Un passo avanti e due indietro, questo l’andamento dei mercato in fieri della guida autonoma di cui si parla ormai da qualche anno.

Sembra ieri che, dopo il seminario organizzato dal Professor Carlo Rottenbacher all’Università di Pavia, tracciavamo presente e futuro dell’auto a guida autonoma, sottolineando che oltre ai problemi squisitamente tecnici ve ne erano altri ben più gravi di ordine legislativo: che riguardavano la responsabilità in caso di incidente e la copertura assicurativa. Sembra ieri, dicevo, e invece correva l’anno 2017, e a leggere l’ultimo studio proposto in materia da Audi , ”SocAIty” 2021 (potete scaricarlo in PDF in fondo alla pagina) sembra che di strada utile ne sia stata fatta ben poca. Tutto questo nonostante la notizia che Mercedes è la prima casa automobilistica autorizzata a offrire di serie la guida assistita di livello 3 in Germania, dopo che Honda l’aveva già lanciata in Giappone per le auto in leasing (qui la spiegazione dei livelli SAE aggiornati). Un passo avanti e due indietro, insomma…

Leggi l’articolo completo.

Fonte: Motorbox.com | di Emanuele Colombo

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL