Google nomina il nuovo Privacy Officer in vista del giro di vite sulla Data Protection

Google ha nominato l’avvocato di lungo corso Keith Enright nuovo Privacy Officer in visto dell’inasprimento delle regole sulla Data protection allo studio a Washington.

Alphabet, la holding che controlla Google, ha nominato il suo avvocato di lungo corso Keith Enright come nuovo Chief Privacy Officer. Nel contempo l’azienda ha proposto una serie di misure in vista di un probabile inasprimento delle regole federali sulla data protecion. Lo scrive Bloomberg, precisando che nella sua nuova veste Enright sarà responsabile della strategia di Google in materia di privacy in un momento alquanto delicato per le tech company di fronte al pressing crescente da parte di Washington per spingere i giganti del web verso un regime più attento nei confronti dei dati personali degli utenti.

 

Già oggi Enright è chiamato a a parlare insieme a rappresentanti di Twitter, Amazon e At&t in Commissione Commercio, Scienza e Trasporti in Senato di fronte al senatore repubblicano John Thune, che vuole proporre una riforma della privacy nazionale.

 

In vista del dibattito sul nuovo regolamento privacy, Google mette le mani avanti e pubblica per mano di Enright un post conciliante, in cui esprime la volontà di garantire ai consumatori (testuale consumers ndr) il diritto di correggere, cancellare e avere a disposizione i loro dati personali su richiesta. Il nuovo schema prevede inoltre che le aziende siano trasparenti su come raccolgono e utilizzano i dati dei consumatori e prevede ragionevoli limitazioni a queste pratiche.

 

Fonte Bloomberg di Ben Brody e Naomi Nix. Leggi l’articolo Google Names New Privacy Chief, Offers Framework for Regulation

Fonte: Bloomberg | di Ben Brody e Naomi Nix

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL