Google dopo la multa in Francia sposta il trattamento dati in Irlanda. Antonello Soro: ‘Potenziare cooperazione tra Autorità Ue’

L’azienda ha formalizzato la decisione a un giorno dalla condanna da parte del Garante francese per la privacy, che ha sanzionato Google in quanto le richieste di consenso e le informazioni fornite sul trattamento dei dati nel sistema operativo Android sono troppo complesse per gli utenti. 

Dal 22 gennaio, la sede irlandese di Google è diventata titolare del trattamento dei dati dei cittadini europei raccolti dalla multinazionale. Mountain View ha formalizzato la decisione a un giorno dalla condanna da parte del Garante francese per la privacy, che ha sanzionato Google in quanto le richieste di consenso e le informazioni fornite sul trattamento dei dati nel sistema operativo Android sono troppo complesse per gli utenti, contrariamente a quanto prescritto dal Regolamento europeo sulla protezione dei dati. Google aveva già informato la Cnil (Commissione nazionale dell’informatica e delle libertà) che avrebbe delegato la sede irlandese entro il 31 di gennaio. Avendo però anticipato la procedura, da ora la sede competente nel caso di ulteriori violazioni del Gdpr sarà l’Autorità irlandese e non più quella che riceve la denuncia.

«Da oggi sarà necessario potenziare l’attività di cooperazione tra le Autorità di protezione dati degli Stati membri, al fine di coordinarne l’azione anche grazie al ruolo del Board – ha commentato a La Stampa il Garante italiano per la privacy, Antonello Soro. – Solo così si potrà vincere la sfida lanciata dal Regolamento all’anomia del digitale e consentire quindi che, sulla protezione dati, l’Europa possa davvero “parlare a una voce sola”, anche e soprattutto a soggetti situati oltreoceano».

 

Continua a leggere su La Stampa 

Fonte: La Stampa | di Raffaele Angius

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL