G7 Garanti Privacy: no del Garante italiano all’uso dell’IA per sorveglianza massiva

Il Garante italiano contrario all’utilizzo dell’uso indiscriminato dell’intelligenza artificiale per la sorveglianza massiva.

Al G7 dei Garanti della Privacy che si è tenuto il 7 e l’8 settembre 2022, l’Autorità italiana, rappresentata dalla Vice Presidente Ginevra Cerrina Feroni, ha chiesto che nel documento finale dei lavori svolti per conseguire un modello etico distintivo per la governance dell’Intelligenza Artificiale venisse inserito “il rifiuto di un uso indiscriminato dell’IA applicata ai dati personali che porti a forme di sorveglianza massiva con l’evidente scopo di controllare e manipolare i comportamenti degli individui a partire dai dati personali, raccolti, analizzati e incrociati in grandi quantità, varietà e velocità”….

Leggi l’articolo completo.

Fonte: Federprivacy

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL