Facebook lancia la funzione dating per incontri. E promette maggiore privacy

Mark Zuckerberg durante l’apertura di F8, l’annuale conferenza dedicata agli sviluppatori, ha annunciato il lancio di un nuovo servizio di incontri promettendo maggiore privacy.

Facebook punta al cuore. E lo fa, da una parte, letteralmente con un nuovo servizio dedicato al dating che mette il social in diretta competizione con Tinder, la popolare app per gli incontri online. Dall’altra, promettendoci un maggiore controllo sulle informazioni che mettiamo a disposizione della piattaforma. Sono queste le due principali novità annunciate da Mark Zuckerberg durante l’apertura di F8, l’annuale conferenza dedicata agli sviluppatori della rete sociale in corso a San José, in California.

PENSATO PER I SINGLE
“Vogliamo unire le persone”, continua a ripetere Zuckerberg fedele alla nuova mission che il fondatore ha dato all’azienda lo scorso anno: “Creare comunità e unire il mondo”. E perché non iniziare dalle coppie? “Un matrimonio su tre negli Stati Uniti nasce online. 200 milioni di persone si registrano sulla nostra piattaforma come single, così abbiamo deciso di pensare a loro”, scherza il giovane imprenditore, precisando che il nuovo servizio è pensato per le “relazioni serie, non per le avventure di una notte”. Dating, questo il nome, sarà una parte separata dal social e avrà una chat diversa. In pratica, gli utenti potranno creare un profilo ad hoc per gli appuntamenti che sarà visibile solo a chi ha fatto la stessa scelta. Niente invasioni di campo, per evitare ingerenze inopportune.

Tutto ruoterà intorno agli eventi vicini a noi: una volta selezionato quello che ci interessa, vedremo chi altro parteciperà. I potenziali partner verranno suggeriti in base agli interessi e agli amici che abbiamo in comune. Un passo in questa direzione era già stato compiuto con Discover People: una sorta di agevolatore di amicizie presentato agli inizi del 2017. Ora Zuckerberg fa un balzo in avanti nel settore e, potendo contare su 2.2 miliardi di utenti attivi al mese, diventa il principale antagonista di Match Group: azienda leader nel settore, perché proprietaria sia di Tinder che di OkCupid, che dopo l’annuncio ha chiuso in borsa con un -22%. Il nuovo strumento dovrebbe essere a disposizione di tutti entro fine anno.

LE NUOVE FUNZIONI PER LA PRIVACY
Dating a parte, l’inizio di Fb8 non è sembrata una festa. Ma più una rassegna dei punti deboli del social network su cui nei prossimi mesi il team di Zuckerberg dovrà lavorare per riconquistare la fiducia degli utenti. Sul palco, il papà della comunità li ha citati tutti – fake news, privacy, integrità delle elezioni politiche – e ha parlato di “un anno difficile”. Saranno 20mila mila le persone a lavorare per ridurre disinformazione, spam e sopprimere i falsi profili. Parole dure sono state dedicate al caso Cambridge Analytica: società di consulenza che ha collezionato le informazioni di 87 milioni di utenti per inviar loro dei messaggi politici mirati. “Una violazione grave della nostra fiducia”, l’ha definita il fondatore. “Non deve ripetersi mai più”.

Leggi l’articolo originale Facebook come Tinder: arriva un servizio per gli incontri. E maggiori controlli per la privacy

Fonte: Repubblica.it | di Rosita Rijtano

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL