Facebook all’attacco di LinkedIn; al via le offerte di lavoro

Obbiettivo monopolio. Dopo aver attratto più di un miliardo di utenti con il fascino della condivisione, Facebook adesso punta ad offrire lavoro.

L’azienda di Zuckerberg lancia la sua pagina di offerte di lavoro accompagnando l’iniziativa dalla solita promessa, il più classico mantra dell’economia digitale: connettere meglio imprese che cercano e persone che offrono lavoro.

Facebook sembra dunque voler coObbiettivo monopolio. Dopo aver attratto più di un miliardo di utenti con il fascino della condivisione, Facebook adesso punta ad offrire lavoro.nquistare lo spazio che già occupato da siti specializzati come LinkedIn e Monster utilizzando la carta di sempre, la convergenza: perché andare altrove se è già tutto su Facebook?

Più semplice e più economico: per il momento, infatti, Facebook non sembra intenzionato a far pagare il servizio che, invece, costa cifre anche considerevoli sulle imprese concorrenti (se si vuole accedere a tutte le funzioni).

Viene da chiedersi solo perché non ci abbiano pensato prima. Chissà. Di sicuro, i lavoratori si troverebbero di fronte ad un datore di lavoro che potrebbe sapere un po’ troppo della loro vita.

Leggi l’articolo originale Facebook’s new jobs service sparks privacy fears

 

Fonte: Nakedsecurity | di John E Dunn

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL