Editori contro le nuove regole europee sui cookie: “così rimangono solo i big”

Una vasta alleanza di editori di giornali si è rivolta al legislatore europeo perché vengano riconsiderate le modifiche proposte alle leggi in materia di privacy online. L’appello, lanciato da una ventina tra le imprese editoriali più importanti d’Europa – tra cui Financial Times, Guardian, Le Monde, Spiegel, Telegraph, Daily Mail e Les Echoes – ha preso la forma di una lettera indirizzata al Parlamento europeo che, proprio in questi giorni, sta deliberando nuove proposte per rafforzare la protezione dei dati raccolti e utilizzati dai servizi web.

Secondo gli editori, le nuove norme possono definitivamente afossare il modello di business dei giornali sul web  e dare a Google, Apple e Facebook un controllo totale della pubblicità e dei dati personali.

Gli editori sostengono che le nuove normative relative ai “cookie” – piccoli file che registrano le abitudini digitali degli utenti per consentire la pubblicità mirata – minerebbero la loro capacità di ottenere ricavi delle attività’ digitali.

Attualmente, quando gli utenti accedono ad un sito web o ad un’applicazione, gli viene chiesto se acconsentiranno al tracciamento dei cookie. Secondo il piano della Commissione europea, i consumatori saranno, invece, in futuro invitati a fare una sola scelta per accettare o rifiutare i cookie da tutti i siti web e applicazioni.

Gli editori sostengono che la creazione di un singolo “switch” comporterà uno scenario semplice: molto probabilmente i consumatori opteranno per il percorso più semplice cioè quello di negare tutti i cookie, impedendo la raccolta di informazioni per sostenere i modelli di pubblicità mirata.

Secondo la lettera questo scenario lascerebbe ai pochi giganti del digitale, attraverso le cui piattaforme la maggior parte dei consumatori accede al web, l’esclusiva capacità  di estrazione dei dati.

Leggi l’articolo originale Publishers call for rethink of proposed changes to online privacy laws

Fonte: The Guardian | di Mark Sweney

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL