Dopo Trump schizza download di app per la privacy

La vittoria di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti sembra aver aumentato negli americani il desiderio di adottare strumenti per proteggere la privacy online. Dopo il voto negli Usa sono schizzati i download di applicazioni come Signal, la chat criptata preferita da Snowden, o le richieste di servizi come le Vpn, le reti “private” che garantiscono l’anonimato nella navigazione online.

Signal, secondo le rilevazioni della società AppAnnie, era posizionata al 98/mo posto nella categoria dei social nell’App Store di Apple negli Usa prima del trionfo del candidato repubblicano. Il giorno dopo il voto era salita 45/ma e il giovedì era già al 34/mo posto. Una scalata simile, dalla 66/ma alla 33/ma posizione, anche per la versione per Android. Sarà invece riesumata l’app Secret, social network “anonimo” chiuso l’anno scorso per le polemiche su privacy e cyberbullismo. Il co-fondatore David Byttow ha annunciato nei giorni scorsi che Secret – versione 2 – “sta per tornare”. E proprio come esplicita risposta alla vittoria di Trump.

Vai all’articolo originale: Dopo Trump schizza download di app per la privacy

Fonte: Ansa.it

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL