Cookies, Big Tech multati in Francia: 150 milioni a Google e 60 milioni a Facebook

La decisione della Cnil: sotto accusa l’uso indebito delle stringhe di tracciamento usate per inviare pubblicità profilate agli utenti.

I colossi del web tornano nel miritino delle autorità di controllo in Francia. La Cnil, l’organo di vigilanza sulla protzione dei dati personali, ha inflitto pesanti multe – rispettivamente 150 e 60 milioni di euro – a Google e Facebook per la loro pratica dell’utilizzo di “cookies”, le stringhe di tracciamento utilizzate per inviare pubblicità in base alle preferenze dell’utente. L’ammontare della multa inflitta a Google – 150 milioni di euro – è un record di sempre per la Cnil, che supera quella di 100 milioni sempre nei confronti di Google e per lo stesso motivo, risalente al dicembre 2020…

Leggi l’articolo completo.

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL