Condominio e gruppi Whatsapp, impatto sulla privacy

Negli ultimi anni la tecnologia è entrata a far parte della vita di tutti i giorni fino a portare le persone a contare su di essa per scopi diversi.

Tuttavia, la presenza di strumenti come WhatsApp, se da un lato ha reso molto più rapide le comunicazioni e più immediati i rapporti, ha anche portato ad una pluralità di problematiche che, in epoche diverse, si sarebbero risolte con una chiacchierata o sarebbero state sostituite da un incontro “dal vivo”.

Questo accade anche all’interno dei condomini, dove oltre a temi quali i possibili messaggi offensivi o la validità delle assemblee convocate nei gruppi WhatsApp, sorgono anche quesiti rilevanti in materia di tutela della privacy e dei dati personali dei condomini….

Leggi l’articolo completo.

Fonte: Altalex | di Avvocato Marco Martorana

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL