Come funziona Immuni e quanto è sicura

Quanto siamo disposti ad accettare il rischio di mettere in discussione parte della nostra privacy per il fine comune di cercare di ridurre al minimo i focolai Covid-19?

Farebbe davvero sorridere, se non fosse una cosa tremendamente seria, tutto il clamore che si è sviluppato intorno all’app Immuni. Si urla alla violazione della privacy, al rischio di essere controllati da “poteri forti”, a tutte le più fantasiose idee che ci vengono in mente, spesso degne della fervida immaginazione di illustri scrittori di fantascienza come Isaac Asimov.

Ma andiamo per passi. L’app Immuni viene dichiarata come un elemento sicuro atto ad aiutarci a combattere l’epidemia di Covid-19 tramite il veloce tracciamento di contatti e quindi il precoce isolamento di nuovi focolai. Questo è quando dichiarato sul sito di immuni.italia.it, dove si possono trovare le risposte ufficiali alle domande più comuni.

 

Continua a leggere qui. 

Fonte: media.inaf.it | di Riccardo Smareglia

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL