CBS denuncia, il sito di Trump traccia gli utenti

Tutto è iniziato la settimana scorsa quando il comitato elettorale Trump ha inviato un comunicato stampa annunciando un restilying del sito. Sulla nuova versione messa in linea era apparsa una clausola informava che spiegava come l’accesso al sito avrebbe tacitamente autorizzato la raccolta di informazioni personali quali, ad esempio, la posizione dei visitatori.

“Possiamo anche raccogliere altre informazioni in base alla tua posizione e alla prossimità del tuo dispositivo a ‘beacon’ e ad altri simili sistemi di prossimità“, si leggeva nei termini e condizioni.

Il termine “beacon” si riferisce ai dispositivi Bluetooth che agiscono come trasmettitori. La tecnologia è comunemente utilizzata dai rivenditori per inviare messaggi pubblicitari o avvisi mirati a persone che camminano in prossimità di negozi ed è finita sotto accusa, in passato, per violazione della privacy.

Non è chiaro come la neonata campagna presidenziale Trump 2020 intendesse utilizzare i dati raccolti tramite i beacon, ma nessun altro sito di campagna importante include la lingua che fa riferimento ai dispositivi.

Di sicuro c’è che dopo che la CBS ha riportato la notizia, la clausola è stata rimossa dal sito, ma rimane su altri siti legati al presidente Trump quali Trump Organization, Trump International Realty and Mar-a-Lago.

Leggi l’articolo originale Trump campaign changes web privacy policy after questions from CBS News

Fonte: CBS | di Graham Kates

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL