Bug Twitter, utenti Android a rischio privacy

Scoperta una vulnerabilità nella versione Android che, per anni, ha reso pubblici i cinguettii che, invece, sarebbero dovuti restare privati.

“Non è mai troppo tardi”: deve aver pensato così Twitter che, solo ora, ammette di aver corretto un bug piuttosto importante e conosciuto ormai da anni. A pagarne le conseguenze, la privacy degli utenti: come ha confermato la stessa società, l’app Twitter per Android ha reso leggibili tweet che dovevano rimanere privati.

In un arco temporale di ben cinque anni, esattamente dal 3 novembre 2014 al 14 gennaio 2019, la funzione “Proteggi i tuoi Tweet”, pensata per rendere privati i cinguettii che si pubblicano all’interno del proprio profilo, è stata completamente disabilitata su piattaforma Android. Ciò vuol dire che tutti i tweet pubblicati dallo smartphone potevano essere letti da chiunque, in barba alle impostazioni di privacy che gli utenti avevano impostato per difendersi dagli sguardi degli spioni digitali….

 

Fonte Libero Tecnologia. Clicca qui per leggere l’articolo completo

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL