Attacco hacker ai politici in Germania, arrestato hacker-ragazzino

La polizia federale tedesca ha arrestato un sospetto per l’attacco hacker che ha portato nelle scorse settimane alla diffusione su Twitter di centinaia di dati personali di esponenti politici, giornalisti e celebrità tedesche

 

L’hacker dell’Avvento “ha vent’anni, va a scuola e vive con i genitori” da qualche parte in Assia. Quando gli inquirenti hanno fatto irruzione nell’appartamento, la sera del 6 gennaio, hanno sequestrato computer e altro materiale dell’autore del più grande ‘leak’ della storia tedesca. Lo ha rivelato durante una conferenza stampa il procuratore che sta indagano sull’incredibile vicenda che ha gettato la Germania da giorni nell’angoscia, Georg Ungefuk.

L’hacker-bamboccione è stato interrogato il giorno dopo e “ha confessato tutto e offerto collaborazione con gli inquirenti”. Ha “agito da solo” e per ora non ci sono indizi su eventuali complici. E’ già a piede libero “perché non ci sono motivi per temere una fuga o una distruzione di prove”. Le indagini sono cominciate il 4 gennaio. Ma per tutto il mese di dicembre l’”esperto di computer” come lo ha chiamato Ungefuk, ha pubblicato ogni giorno una miriade di dati su due account twitter, “God” e “Orbit”. Il movente? Ungefuk non ha voluto fornire dettagli e si è limitato a dire che l’hacker reo confesso “si era arrabbiato per certe loro dichiarazioni”….

 

Fonte Repubblica.it leggi qui l’articolo completo.

Fonte: Repubblica.it | di Tonia Mastrobuoni

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL