Apple, tracciamento attivo anche con impostazioni disattivate?

Una nuova ricerca indipendente, pubblicata su Twitter, sembra dimostrare che Apple raccolga dati relativi a noi e al nostro smartphone, anche quando le sue stesse impostazioni promettono il contrario.

Nonostante Apple parli di riservatezza del vostro iPhone, l’azienda raccoglie un sacco di dati su di voi. Gli iPhone hanno un’impostazione della privacy che dovrebbe disattivare il tracciamento. Secondo un nuovo rapporto di ricercatori indipendenti, però, Apple raccoglie informazioni estremamente dettagliate sull’utente attraverso le proprie app, anche quando si disattiva il tracciamento. Apparente contraddizione con la descrizione da parte di Apple di come funziona la protezione della privacy.

L’impostazione di iPhone Analytics promette esplicitamente che, disattivandola, Apple “disabiliterà completamente la condivisione di Device Analytics”. Tuttavia, Tommy Mysk e Talal Haj Bakry, due sviluppatori di app e ricercatori di sicurezza della società di software Mysk, hanno esaminato i dati raccolti da una serie di app per iPhone di Apple: App Store, Apple Music, Apple TV, Libri e Azioni. Hanno scoperto che il controllo analitico e altre impostazioni sulla privacy non hanno avuto alcun effetto evidente…

Leggi l’articolo completo (in inglese).

Fonte: Gizmodo | di Thomas Germain

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL