Account Gmail a rischio privacy ma Google non interviene

Secondo il Wall Street Journal, Gmail consente agli sviluppatori di terze parti di leggere le mail dei titolari di account Gmail.

Nonostante risalisse all’anno scorso la promessa di Google di interdire la scansione della posta degli utenti Gmail ai dipendenti di software house terze, adesso sembra che ci risiamo. Secondo la nota testata, al fenomeno non è stato posto l’argine promesso, e alcuni dipendenti possono leggere i messaggi privati ricevuti dai titolari di un account Gmail.

La spiegazione del giornale verte sugli sforzi insufficienti messi in campo a Mountain View per assicurare la dovuta privacy a coloro che si avvalgono del client di posta sulle informazioni che transitano dalla casella. Il rischio è maggiore per coloro che hanno aderito a “servizi basati sulle mail” come comparatori di prezzi o pianificatori di viaggi in cui la digitalizzazione della casella di posta era tra i termini del servizio.

“Diversi tra gli sviluppatori di queste “app” possono digitalizzare le caselle della posta in arrivo della persona che si è iscritta ad alcuni di questi programmi e in certi casi i dipendenti possono leggere i messaggi”, riporta il giornale. Google ha preferito non commentare.

 

Fonte Tuttoandroid.it di Giuseppe Biondo. Leggi l’articolo Il WSJ denuncia: account Gmail a rischio privacy, Google continua ad ignorare il problema

Fonte: Tuttoandroid.it | di Giuseppe Biondo

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL