Inps sanzione privacy coonfermata dal tribunale di Roma

Sanzione di 40mila euro per l’Istituto di previdenza condannato per il software automatizzato usato nei controlli delle assenze per malattie. 

Inps condannato per il software automatizzato usato nei controlli delle assenze per malattie. Il tribunale di Roma (sentenza 4609/2020) ha confermato l’ingiunzione 492 del 29/11/2018, con cui il Garante privacy aveva ordinato all’ente il pagamento di 40 mila euro. Il giudice ha respinto l’opposizione dell’Inps contro l’ingiunzione, accertando che lo stesso ha commesso plurime violazioni del Codice della privacy.

Leggi l’articolo completo.

Fonte: Federprivacy

© 2017-2018 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - P. Iva 01685370197 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo
Positive SSL