La privacy è più viva che mai

Uno ogni sette abitanti della Terra usa ogni giorno WhatsApp, secondo quanto scrive la stessa azienda – controllata Facebook – in un recente blog-post. Un miliardo di persone al giorno invia messaggi ai propri amici e familiari grazie ad un servizio che usa, dall’aprile del 2016, un sistema di criptazione end-to-end come impostazione predefinita. Questi numeri, che raccontano una forte crescita del numero di utenti del servizio, sono in netto contrasto con i dati diffusi da Twitter nell’ultimo trimestre; Twitter non ha guadagnato quasi nessun nuovo utente al mese avendo perso due milioni di utilizzatori negli Stati Uniti.

WhatsApp e Twitter non rappresentano solo due curve di crescita contrarie; incarnano gli opposti polari della messaggistica. Twitter è pubblico. WhatsApp è privato. Twitter ha un enorme problema di sicurezza, mentre WhatsApp ha messo la privacy e la sicurezza al centro della sua missione. Ora è più chiaro che mai quanto le gli utenti abbiano fatto la loro scelta in favore della privacy.

Leggi l’articolo originale Privacy Isn’t Dead. It’s More Popular Than Ever

 

Fonte: Wired | di Emily Dreyfuss

© 2017 Associazione Privacy Italia - C.F. 91039930192 - Informativa Privacy

Con il sostegno di:

Fondazione di Sardegna Fondazione Cariplo